+39 0550 – 620568
Disponibile
24 ore su 24
TUI DE

C’era una volta un quartiere chiamato Triball

José Barea / Madrid Destino, Cultura, Turismo y Negocio

È un luogo circolare, dietro la Gran Via, da dove emerge il triangolo Ballesta (Triball), un quartiere che ha appena dieci anni e che oggi è diventato il più “cool” di Madrid.
Alcuni pensano che sia diventato una specie di Soho londinese, altri lo hanno battezzato imitando le sigle del famoso Tribeca newyorkese, ma tutto si trovano d’accordo nel riconoscere la capacità del quartiere di reinventarsi, senza perdere personalità e l’essenza genuina.

Situato tra il trambusto della Gran Via, dove si trovano installati tutti i franchising delle case di moda e la strada Fuencarral, piena di zone commerciali alternative, il chiamato Triball non è propriamente un quartiere, ma una zona delimitata dalle strade Gran Via, Fuencarral e Corredera Baja de San Pablo, a un passo da i quartieri di Malasaña e Chueca, in cui si accumula una grande oferta di svago, ristorazione e acquisti.

La zona del Triangolo de Ballesta è piena di riferimenti storici, urbanistici, architettonici e letterari. É colma di edifici di interesse storico e culturale. Numerosi scrittori, opere letterarie e tradizioni sono relazionate con le sue strade. Nonostante la sua pianta circolare, con gli anni la zona si è andata degradando socialmente e architettonicamente. Il risultato è stato un abbandono totale che i vicini e i commercianti di sempre hanno lamentato. Grazie all’iniziativa di un gruppo di imprenditori sognatori, all’inizio di questo secolo è stato dato inizio alla rimodellazione sociale del quartiere, la “gentrificazione”, che ha i suoi lati negativi, la paura della rivalutazione immobiliaria, che attualmente spaventa gli abitanti della zona.

Questa zona si può qualificare come moderna e antica allo stesso tempo, una apparente contraddizione che si capisce solo quando si cammina per le sue strade. A Triball potete trovare taverne, ristoranti e negozi di sempre, insieme a negozi di moda minimalisti, gastrobar dal design attuale o locali multifunzionali. Dunque è cambiato molto, vi si concentrano ristoranti creativi, negozi “vintage” e spazi culturali più che in altre zone. Sono strade contrastanti, in cui si trovano local moderni come quelli che si gettano a capofitto nel comercio antichissimo. L’offerta culturale è rappresentata dal Teatro Lara, un classico costruito nel XIX secolo, che ha incorporato una sala Off e il teatro Alfi (dalla programmazione alternativa da circa dieci anni), oltre alle sale del microteatro che sono sempre più affollate. Inoltre alcuni negozi di moda all’avanguardia organizzano abitualmente esposizioni di arte urbana e eventi “pop up”. L’offerta di svago e gastronomica include locali molto diversi, con un tocco originale e all’avanguardia.
É impossibile definire la culinaria del quartiere. Si trovano dalle “trattorie” antiche, come la pura Casa Perico, con una buona materia prima e un tratto familiare, fino a proposte di cucina macrobiotica. Inoltre, si può scegliere dove fare un “brunch” nei fine settimana, come al Mariacastaña, o un locale con l’arredamento molto attento, come il bar Galleta. Nella Calle del Pez c’è Lamucca e molto vicino La Pescaderia. Si trovano posti multifunzionali, come il Kitchen Club, dove si può imparare a cucinare, fare un corso di degustazione di gin tonic o organizzare feste con gli amici. E proposte gastronomiche d’autore come La Tasquita de Enfrente dello chef Juanjo Lopez. Tutto ciò fa di Triball un luogo obligatorio per conoscere la nuova Madrid.

Kikekeller, negozio di giorno, bar di notte

Uno dei pionieri della zona è stato il negozio e show room KikeKeller, con proposte moderne di arredamento degli spazi e esposizioni. Inoltre, di notte, mentre tutti i negozi dormono tranquilamente, Kikekeller si trasforma in un “speakeasy” e si riempie di nottambuli che hanno voglia di passare bei momenti ascoltando musica e bevendo un bicchiere e probabilmente portarsi a casa degli oggetti decorativi che li circondano.

Gli antichi Cinema Luna, il kilomentro zero di Triball

La Piazza di Maria Soledad Torres Acosta, in cui stavano situati i cinema Luna è il centro naturale di Triball. Tuttavia, fino al 2014 non riusciva a risorgere nel quartiere. Oggigiorno, la ristrutturazione dell’edificio, che è diventato una palestra con ristorante e terrazza, ha riportato alla Piazza la sua importanza di centro nevralgico del quartiere cool di Madrid.

Top 5 Hotel